Lepre agli uccelletti


preparazione

La ricetta va fatta con la cacciagione. Potete ripiegare sul coniglio, ma abbiate cura di reperire quello di fattoria, dalla carne molto più saporita e consistente di quello del supermercato.
Spellate la lepre (praticate un taglio trasversale sulla linea della coda, sollevate con il coltello e sfilate la pelliccia, che verrà via come una tunica).Aprite la lepre, evisceratela con cura, facendo attenzione a non rompere le sacche dei succhi gastrici, Dopodiché tenetela a macerare per 36/48 ore in un bagno di aceto e vino rosso, allungato con acqua (non troppa). Selezionate gli uccelli più piccoli, possibilmente quelli che si possono mangiare senza disossarli. Spennateli, togliete con cura i pallini, eviscerateli, e metteteli per una mezza giornata in un bagno di vino bianco e limone. Non eliminate le teste. Spalmate l’interno della lepre con burro fuso, misto ad un battuto di aglio (pochissimo), prezzemolo, salvia, timo, formaggio parmigiano grattato molto fine. Riempite l’interno della lepre con gli uccelletti, e versatevi sopra il battuto di un tuorlo d’uovo (eliminate sia l’albume che la camicia). Cucite con filo spesso, e spennellate con olio extravergine misto a rosmarino. Mettete in forno (precedentemente portato a 200 g.), e cuocete per 2/3 ore, secondo la grandezza della lepre, spennellando alternativamente, durante la cottura, con olio e vino rosso. Siate rapidissimi, durante quest’operazione, perché il forno non perda calore. Alla fine, tanto la lepre quanto gli uccelletti dovranno essere cotti ma assolutamente non secchi. Servite con vino rosso freddo (ottimo il primitivo). A parte, potrete fare delle patate novelle al forno (da condire semplicemente con olio e pochissimo sale) da presentare come contorno.

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni visita la nostra informativa. Informativa Cookie